READING CHALLENGE

READING CHALLENGE 2017: LA RUOTA DELLE LETTURE

mercoledì, novembre 30, 2016

Rieccomi di nuovo qui!

Volevo assolutamente condividere con voi questa nuova Challenge a cui ho appena preso parte: inizierà ufficialmente il 13 dicembre 2016, ma le iscrizioni resteranno sempre aperte.




Le ideatrici di questa Ruota delle letture sono La Libridinosa e La Biblioteca di Eliza, all'interno dei loro blog trovate il regolamento per partecipare.

Se siete interessati alle varie recensioni che posterò riguardo i libri letti durante la Challenge, seguite il tag: READING CHALLENGE 2017.

Un bacio e a presto!










HOMEPAGE

Recensione "TI ASPETTAVO"

mercoledì, novembre 30, 2016



Buongiorno lettori!😃
Qualche mese fa, vedendo per caso il trailer su youtube di un film in uscita in Inghilterra, decisi di leggere la storia da cui era tratto...Avete presente il libro "Io prima di te", ecco proprio quello! 


Lo lessi tutto d'un fiato e ne uscii distrutta, una storia toccante che mi era entrata nelle ossa; ogni libro che cercavo di leggere per superarlo lo lasciavo a metà.



Un giorno mi è capitato di vedere un video di Ilaria Rodella, in cui elencava 5 libri adatti per superare "Io prima di te"; siccome li avevo già letti tutti, iniziai a navigare nel suo canale e rimasi attratta dalla sua descrizione in merito alla scrittrice Jennifer L. Armentrout aka J. Lynn.

Mi precipati in libreria e acquistai il libro che ora vi recensirò, fa parte di una serie intitolata Wait for you ed è composta da 8 libri.





TITOLO: TI ASPETTAVO / WAIT FOR YOU
AUTRICE: J. LYNN
CASA EDITRICE: NORD 
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2014
PREZZO: € 8.42
GENERE: New adult
TRAMA:
L'università è la sua via di fuga. Per cinque lunghi anni, dopo quella maledetta festa di Halloween l'esistenza di Avery Morgansten è stata un incubo, ma adesso lei può finalmente ricominciare da capo. Tutto ciò che deve fare è arrivare puntuale alle lezioni, mantenere un profilo basso e – magari riuscire a stringere qualche nuova amicizia. Quello che deve assolutamente evitare, invece, è attirare l’attenzione dell’unico ragazzo che potrebbe mandare in frantumi il suo futuro… Cameron Hamilton è il sogno proibito di tutte le studentesse del campus: fisico atletico e ammalianti occhi azzurri, è il classico ribelle, dal quale una brava ragazza come Avery dovrebbe tenersi alla larga. Eppure Cam pare proprio spuntare ovunque, col suo atteggiamento disincantato, le simpatiche punzecchiature e quel sorriso irresistibile. E Avery non può ignorare il fatto che, ogni volta che sono insieme, il resto del mondo sembra scomparire, e lei sente risvegliarsi una parte di sé che pensava di aver perduto per sempre. Ma, quando inizia a ricevere delle e-mail minacciose e delle strane telefonate notturne, Avery si rende conto che il passato non vuole lasciarla andare. Prima o poi la verità verrà galla e, per superare anche quella prova, lei avrà bisogno d’aiuto. Ma la relazione con Cam sarà la colonna che la sorreggerà o lo “sbaglio” che la trascinerà a fondo? 

RECENSIONE:

La serie è cosi composta:
  1. Ti aspettavo
  2. Ti fidi di me?
  3. Stai qui con me
  4. Rimani con me
  5. Torna con me
  6. Dream of you (inedito in Italia)
  7. Per sempre con me
  8. Fire in you (inedito in Italia)
La voce narrante in questo primo libro è Avery, una ragazza ventenne che decide di trasferirsi in West Virginia dal Texas per frequentare l'università. Apparentemente è questo il motivo principale del suo trasferimento, in realtà, Avery vuole solo allontanarsi il più possibile dal suo passato, dalla sua famiglia interessata solo alle apparenze e soprattutto, dimenticare un episodio accaduto 5 anni prima.

Tutto sembra andare alla perfezione: ha un appartamento tutto suo, nessuno sembra notarla e inizierà il percorso di studi che ha sempre voluto seguire; ma tutto questo andrà a rotoli in un solo istante, quando si scontrerà con Cam.
La descrizione scritta da J. Lynn di Cam ci permette di immaginarlo perfettamente, lui è bellissimo: capelli scuri, spettinati, occhi azzurri e luminosi, con un corpo e un viso mozzafiato; possiamo dire un Ian Somehalder ventenne!💖💖
Leggendo questa descrizione ho subito pensato: Ecco qua il classico bello e dannato e un pò stronzo...invece no Cam già dai primi capitoli ci fa capire di essere divertente, ironico capace di presentarsi la domenica mattina davanti alla porta di casa con una padella, uova e biscotti appena sfornati.
"Non ero a disagio perchè lui era così vicino, ero a disagio perchè facevo caso a ogni sfioramento e a ogni sguardo."

Avery intuisce subito che da questo incontro non può venire fuori nulla di buono, ma non durerà molto, perchè con il modo di fare amichevole di Cam capirà ben presto che non potrà fare a meno di lui.

Grazie ai loro continui battibecchi, dialoghi frizzanti e ironici, J. Lynn ci mostra come il loro rapporto cresca e si fortifica con il passare dei mesi, senza però tralasciare temi più duri come stupro e violenza che hanno segnato profondamente il passato dei due ragazzi.

"Era tutto a posto. Forse non perfetto ma la vita non doveva per forza essere perfetta. Era caotica, a volte una catastrofe, ma c'era bellezza nel caos e poteva esserci pace nella catastrofe."

Questo libro è in grado di trasmettere forti emozioni, tramite Cam e Avery e dei loro amici che riescono a lasciarti un sorriso sulle labbra, ci spingono ad affrontare le proprie paure, a non scappare ma a prendere la vita di petto, anche se qualche volta ci fa soffrire. 

Leggendolo, ho capito che ci decide di condividere la propria vita con la tua, continuerà ad amarti nonostante il proprio passato!

Qui potete acquistare il libro.


un bacio!

VOTO: 💙💙💙💙/5







HOMEPAGE

GILMORE GIRLS REVIVAL

lunedì, novembre 28, 2016

Ciao a tutti amanti di Una Mamma per Amica!


Finalmente dopo tanta attesa, durata ben 10 anni, è arrivata la sua degna conclusione scritta da Amy Sherman-Palladino e Daniel Palladino.




Il 25 Novembre su NETFLIX sono usciti i 4 episodi finali, ognuno che rappresenta le quattro stagioni dell'anno. Appena ho iniziato a vedere il primo episodio mi sono sentita subito a casa, nulla è cambiato, Stars Hollow è sempre la stessa: un posto magico al di fuori dal mondo!
I personaggi, invece, unici nel loro genere sono cambiati, o per meglio dire sono cresciuti, maturati.

Il revival si apre con Inverno, la stagione preferita da Lorelai, che è rimasta sempre la stessa, con le sue mille citazioni tratte da film o serie tv, con i suoi problemi e con il suo amore viscerale per il caffè.
Sono trascorsi 10 anni dalla scena finale e il suo amore per Luke c'è ancora, battibeccano sempre come nelle stagioni passate ma, nonostante si capisca che la loro è una relazione stabile, si intuisce comunque che tra loro c'è un problema. Le loro vite continuano a essere separate, nonostante vivano sotto lo stesso tetto; Luke non va alle cene del venerdì e Lorelai non partecipa attivamente nel rapporto tra April e Luke.

In questi 4 episodi, vediamo una Lorelai profonda, che cerca di capire cosa fare della sua vita; ma non è lei o Rory a cambiare maggiormente, ma chi è cambiato maggiormente è Emily, rimasta improvvisamente vedova dopo 50 anni di matrimonio con Richard.




Nei vari episodi, vediamo Emily affrontare il lutto e il suo adattamento alla nuova realtà, sempre con eleganza e fermezza, caratteristiche che l'hanno sempre contraddistinta.

Ma, veniamo all'altra protagonista, Rory, ora trentenne, apparentemente con un futuro chiaro, stabilito. Si sta affermando come giornalista, amante del mondo, infatti, fa la spola tra Londra, Connecticut e New York, una storia stabile con Paul, di cui non è realmente innamorata. Si dimentica di continuo di lui, è arrivata, persino, a scrivere in un post-it che deve lasciarlo; di chi non si dimentica Rory è Logan, rimasto nella sua vita come amante perchè lui è fidanzatissimo.
Tutto quello che riusciamo a percepire dalla sua vita è confusione; nei vari episodi ripercorre le tappe della sua vita: la Chilton, Paris e Doyle, l'amicizia storica con Lane e i suoi vecchi amori.

Questo revival per Lorelai e Rory , secondo me, è un percorso di crescita che chiude solo un capitolo della loro vita e ne apre un altro: un pò come accade nella vita reale capita di cadere e ci si rialza. 
Qui, accade proprio così, per chi come me ha seguito la serie fin dall'inizio, può constatare come Amy e Daniel abbiano dato la giusta conclusione. Apparentemente non ci sarà come tutti si aspettano una scelta per Rory; quest'ultima ci lascerà con un colpo di scena finale che la metterà davanti una scelta non indifferente. 




Non posso lasciarvi senza un mio personalissimo pensiero, però se non avete ancora visto la puntata finale non continuare a leggere!

************** 

Analizzando a freddo l'ultimo episodio, posso dire che la mela non cade poi così lontana dall'albero: Rory un pò come Lorelai all'inizio della prima stagione, non sa bene cosa vuole. Rory è ancora legata al passato, a quel ragazzo ricco che le ha dato ma anche tolto tanto (Cristopher-Lorelai, Logan-Rory), ma che grazie ai suoi confronti con il ragazzo semplice, palesemente innamorato di lei capisce cosa vuole dalla sua vita (Luke-Lorelai, Jess-Rory).




Rory, grazie a Jess, prende in mano la sua vita professionale, decidendo di scrivere un libro autobiografico, che la aiuterà sicuramente ad affrontare la sua vita da adulta.
Io sono del parere che, nonostante lo shock iniziale, i Palladino ci abbiano dato la scelta di Rory, forse non il classico happy ending con bacio, ma ci hanno lasciato con il senso di sicurezza e protezione che Jess avrà sempre nei suoi confronti: potranno non vedersi per anni, ma tra loro ci sarà sempre un legame profondo!

Forse sarò, anzi, sono teamJess ma credo che nonostante i suoi mille difetti ed errori sia stato l'unico ad aver amato Rory con tutto se stesso!

Grazie Gilmore Girls per avermi fatto compagnia in tutta la mia adolescenza!




a presto!

HOMEPAGE

Recensione "NEI TUOI OCCHI"

domenica, novembre 27, 2016

Buongiorno!

In attesa dell'uscita del suo prossimo romanzo, prevista per il 2017, volevo segnalarvi questo libro:




TITOLO: See me / Nei tuoi occhi
AUTRICE: NIcholas Sparks
CASA EDITRICE: Sperling & Kupfer
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2012
PREZZO: € 19.90
GENERE: Romanzo
TRAMA: Per ripagare i sacrifici dei genitori, Maria ha lavorato giorno e notte fino a diventare quello che è: il ritratto del successo. Lei è bella, di quella bellezza scura e appassionata che hanno le donne latine, eppure non ha una relazione, tutta presa prima dalla laurea e poi dal posto nello studio legale più importante della zona.
Qualcosa, però, mette in pericolo la sua carriera e Maria sente il bisogno di rientrare a Wilmington e cercare la protezione della sua famiglia. 


Colin sta facendo del suo meglio per ridare un significato alla propria esistenza. Non ha ancora trent'anni, ma la violenza lo ha già segnato profondamente e lui non vuole più correre il rischio di finire in prigione. Le sue giornate sono scandite dallo studio, dalla palestra, e dal lavoro del bar di Wilmington, la città dove vive ora grazie a una coppia di amici che gli fa da famiglia, proteggendolo da se stesso.

E' affascinante e lo sa, ma in questo momento una relazione è l'ultimo dei suoi pensieri. 


Come sempre il destino mescola le carte, e lo fa in una notte di pioggia torrenziale, quando Maria rimane con una gomma a terra e Colin non può fare a meno di fermarsi ad aiutarla. E' l'inizio di qualcosa, forse, una promessa di futuro. E che soltanto chiamando quella promessa amore può diventare la loro realtà. La storia di Colin e Maria.




"Ma se vuoi dare un giudizio su di me, devi sapere chi sono veramente e non basarti soltanto sulla parte che decido di mostrarti. Così preferisco essere sincero su tutto e darti la possibilità di scegliere se continuare a frequentarmi oppure no."



RECENSIONE:





Questo libro, diversamente dagli altri (ho l'intera collezione e la tengo come una sacra reliquia nella mia libreria), non ha come protagonista principale l'amore profondo; ma porta con sé una nota di giallo, mistero. Capitolo dopo capitolo, capirete che l'amore serve da collante all'altra storia.

I protagonisti sono Maria, un'avvocato di successo, stacanovista, e Colin, uno studente universitario con la passione per le arti marziali.

A prima vista, sembrano due ragazzi normali, ma entrambi portano con se delle cicatrici dal loro passato.

Fin dalle prime pagine, Colin appare come un ragazzo sicuro di sé, fin troppo sincero e di bell'aspetto, ma con un passato alle spalle di ragazzo problematico, rifiutato dai genitori; questo si riflette sul suo carattere, basta un niente a farlo scattare e rischiare di finire in cella. Per questo motivo, cerca di condurre una vita tranquilla, lontano dai guai, circondato dai suoi amici, che lo sostengono, hanno fiducia in lui e lo aiutano nel suo percorso di studi, vuole diventare insegnante per aiutare bambini con problemi comportamentali, come lo era lui.

Poi, una sera, tutto cambia, sotto una pioggia battente incontra Maria, una ragazza molto bella di origine spagnola; fin da subito Colin capisce che lei è l'opposto di lui, lei è riflessiva, con dei sani principi morali e una famiglia molto unita.

Durante questo breve incontro Maria fraintende i modi di Colin, ma le buone intenzioni di quest'ultimo prevarranno e si lascerà aiutare. Le loro strade sembrano dividersi per sempre; invece, con l'aiuto di Serena, sorella di Maria, si rincontreranno nuovamente e nascerà una splendida storia d'amore, oscurata, però, dal passato di entrambi.

Quando tutto sembra andar per il meglio, entra in scena la nota thriller, è la prima volta che Nicholas Sparks introduce questo tipo di scrittura; ma lo fa egregiamente, è in grado di trasmettere tutta l'angoscia e paura che i protagonisti provano. E' una storia in grado di entrarti dentro la pelle e farti divorare pagine su pagine, facendoti oscillare tra varie emozioni: amore, gioia, mistero, adrenalina.

Insomma, non mi resta che dirvi correte in libreria! Appassionatevi anche voi, come me, della storia d'amore di Colin e Maria!!!


"Vivere in armonia. Il lavoro è importante, perchè devo mantenermi, ma lo sono anche gli amici, la salute, il riposo. Avere del tempo per fare le cose che mi piacciono, e a volte per non fare assolutamente niente."


Il libro lo trovate qui

Buona lettura!


VOTO: 💚💚💚💚/5

LIBRI E ALTRO

LIBRI VS KINDLE

sabato, novembre 26, 2016

Dopo molti tentennamenti alla fine ho ceduto: ho acquistato il KINDLE!!




Era quasi impossibile non notare i messaggi subliminali lanciati da Amazon, mail su mail che indicavano uno sconto per l'acquisto di questo piccolo gioiellino.

Approfittando di questa offerta, link, ho scelto il kindle paperwhite, soprattutto perché essendo illuminato mi permette di leggere al buio (il mio ragazzo russa, perciò potete immaginare come questa caratteristica sia necessaria!) senza l'ausilio di lampade; ma ne esistono anche altri modelli.

Non sono ancora pronta a rinunciare totalmente alla gioia che regala la lettura in vecchio stile, però non possono negare che ci sono degli ottimi vantaggi con la lettura digitale.

Ammettiamolo, leggere un vero libro aumenta il nostro stato d'animo e la salute:
  • l'emozione di aprire per la prima volta un nuovo libro
  • il buon profumo della carta che emana 
  • secondo uno studio americano, leggere un vero libro aumenta l'intelligenza, si imparano sempre cose nuove; al contrario utilizzando uno schermo la capacità di percezione rallenta, almeno del 20-30%
  • mantiene allenata la memoria; leggere in modo continuativo aiuta a diminuire la perdita di memoria del 30% 
  • leggere un libro su carta, aiuta a comprendere meglio quello che si sta leggendo.
Ma, ci sono altrettanti vantaggi nella lettura in digitale:
  •  in primis, la comodità di portare la propria libreria in tasca
  • per chi ama leggere, o meglio divora libri come me, avere un e-book reader è molto conveniente; gli e-book costano decisamente molto meno rispetto ai libri cartacei
  • per chi si sposta molto in treno o bus e hanno lunghi tragitti, utilizzare la lettura digitale ti permette di accedere a una vasta scelta di generi con un semplice click
  • per gli amanti dell'ambiente, gli e-reader riducono l'utilizzo di carta
  • questi sistemi digitali utilizzano l'e-link, un tipo di inchiostro che affatica meno gli occhi.
Detto ciò, ci sarebbero un sacco di buoni motivi per abbandonare la lettura classica, ma io non sono ancora pronta a tutto ciò..considero il kindle un'integrazione all'utilizzo dei libri; soprattutto perchè mi piace molto leggere in inglese, ma molto spesso i titoli che mi piacciono sono difficili da reperire, ma nel vasto mondo degli e-book questo non succede.
Posso comodamente stare seduta sul mio bel divano e scegliere tutti i libri che desidero.

Bene, ora, non mi resta che salutarvi e augurarvi una buona lettura!
A presto 




HOMEPAGE

Recensione "AMERICAN SNIPER"

giovedì, novembre 24, 2016

Ciao a tutti!

in questa giornata tipicamente autunnale ho deciso di inserire la recensione di un libro che mi ha colpito moltissimo; nonostante avessi visto sia il film al cinema che in tv non molto tempo fa, ho deciso comunque di leggerlo.



"La mia storia in Iraq è stata qualcosa di più di un semplice uccidere la gente o lottare per il mio paese. E' una storia sull'essere uomini. E anche sull'amore e sull'odio."
TITOLO: American Sniper
AUTRICE: Chris Kyle, Jim Defelice, Scott Mcewen
CASA EDITRICE: Mondadori
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2012
PREZZO: € 15,30
GENERE: Autobiografico
TRAMA: Tra il 1999 e il 2009 Chris Kyle, membro dei Navy SEAL degli Stati Uniti, ha fatto registrare il più alto numero di uccisioni a opera di uno sniper di tutta la storia militare americana. I suoi compagni d'armi, che ha protetto con precisione letale dall'alto dei tetti e da altre postazioni invisibili durante la guerra in Iraq, lo chiamavano "la leggenda". Per i nemici, invece, era semplicemente "al-Shaitan Ramadi" = il diavolo di Ramadi, sul cui capo avevano posto una consistente taglia. 
Texano di nascita, Chris impara a sparare da ragazzo, andando a caccia con il padre. Dopo aver fatto il cowboy e aver partecipato a diversi rodei, decide di arruolarsi nel SEAL e viene subito catapultato in prima linea nella "guerra al terrore" intrapresa dall'amministrazione Bush dopo l'11 settembre 2001. Qui scopre la sua passione per il fucile e dimostra un temerario altruismo nell'esporsi al pericolo quando c'è da tirar fuori qualcuno dai guai.
American Sniper è l'autobiografia di un guerriero che rimpiange di non aver ucciso più nemici, ma, al tempo stesso, non nasconde la drammaticità dell'esperienza bellica, il dolore inflitto e patito, l'opacità degli interessi politici ed economici in gioco.
il racconto delle sue imprese si intreccia alle pagine dedicate alle vicende più strettamente private: il fidanzamento, il matrimonio, la paternità e i pesanti tributi che la sua attività impone alle persone che lo amano e gli vivono accanto. Sino alla sofferta decisione di congedarsi, per diventare "un bravo papà e un buon marito", e per aiutare, in aperta polemica l'ipocrisia e l'ingratitudine della società statunitense nei confronti di chi ha combattuto in suo nome, i reduci in difficoltà e abbandonati a se stessi.
Sopravvissuto a battaglie, imboscate e trappole di ogni genere, Chris Kyle troverà prematuramente la morte proprio per mano di un giovane veterano afflitto da disturbo da stress post-traumatico un anno dopo l'uscita dell'edizione originale di questo libro: avvincente e indimenticabile, il magistrale racconto di Kyle è diventato una sorta di testamento postumo, destinato a restare come uno dei più grandi memoir bellici dei nostri tempi.
RECENSIONE
Ho sempre ammirato il patriottismo americano, la loro lealtà verso la bandiera americana, il senso di appartenenza al loro Paese; e sono proprio questi i sentimenti che Chris Kyle trasmette nel suo libro, raccontando la sua esperienza nelle varie missioni in Medio Oriente.
"Era mio dovere sparare al nemico, e non me ne pento. I miei rimpianti sono per le persone che non ho potuto salvare: Marines, soldati, amici. Io non sono ingenuo, e non faccio della guerra un ideale. I peggiori momenti della mia vita li ho vissuti da SEAL, ma so di poter presentarmi davanti a Dio con la coscienza pulita, di chi sa di aver fatto il suo lavoro."
Quello che mi ha colpito è che Chris non ha nascosto nulla, è riuscito a trascinarmi con lui in prima linea, mi sono immaginata accanto a lui sopra i tetti a sorvegliare i suoi compagni che operavano a terra, ho sofferto con lui durante il duro allenamento per diventare SEAL o quando ha perso i suoi "fratelli" in battaglia.
Ho avuto anche modo di sognare quell'amore forte e passionale per Taya e gioire per la nascita dei loro bambini.

"Sono un bravo padre e marito, migliore di quanto sia stato un assassino."
Utili per capire meglio la vita da soldato e le sue ripercussioni sulla vita delle persone che gli stanno accanto, sono stati i brevi inframmezzi in cui Taya, sua moglie, spiega le sue sensazioni, opinioni, ma anche le sue paure e i suoi desideri.

Per leggere questo libro non c'è bisogno di essere appassionati di storie di guerra, perchè questa è una testimonianza reale di eventi che purtroppo fanno parte dei giorni nostri, anche se sembrano lontani, riempiono i nostri telegiornali e ci toccano da vicino.
Grazie a Chris Kyle abbiamo la possibilità di riflettere e capire questi eventi.

COMPRA IL LIBRO QUI

A presto con un altra recensione! 

VOTO: 💙💙💙💙💙/5

Reading Challenge

Reading Challenge

La Ruota delle Letture

La Ruota delle Letture