Recensione: "PARIGI, AMORE E ALTRI DISASTRI"

venerdì, dicembre 23, 2016

Buongiorno Lettori!


Manca pochissimo a Natale... avete finito di fare tutti i regali? Io come al solito mi ritrovo sempre all'ultimo e oggi si corre per farli! ☺
Nonostante questo periodo frenetico, non potevo lasciarvi senza una recensione.




TITOLO: PARIGI, AMORE E ALTRI DISASTRI
AUTRICE: MARTA SAVARINO
CASA EDITRICE: SELF PUBLISHING
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2014
PREZZO: € 10.60               E-BOOK: € 1.50
GENERE: ROMANZO ROSA
PAGINE: 244 p.

TRAMA:

Nadia ha trent'anni un lavoro impegnativo che le piace, una famiglia che le vuole bene e un problema: è innamorata del suo capo dal primo momento in cui l'ha visto. Un giorno decide di dare le dimissioni e allontanarsi da lui, Andrea. Ha già la lettera di licenziamento in mano pronta a essere consegnata quando lui la sorprende invitandola a cena. Nadia accetta e finiscono con il passare la notte insieme. Quando al mattino si risvegliano nello stesso letto, Andrea la illude facendole credere di essere interessato ad avere una relazione con lei e le fa delle promesse che sa di non poter mantenere. Le da un appuntamento a cui non si presenta e a questo punto Nadia, infuriata e sconvolta, da davvero le dimissioni e lascia Torino per fuggire a Parigi dagli zii, dove è decisa a ricominciare una nuova vita lontana dal passato che l'ha ferita e, soprattutto, lontana da Andrea. Una storia romantica, frizzante e un pò folle ambientata nella splendida Parigi.


RECENSIONE: 

Avevo proprio bisogno, dopo una giornata al lavoro faticosa, di immergermi in una lettura leggera e questo libro ha fatto proprio al caso mio!
Fresco, divertente e coinvolgente, tant'è che l'ho letto in sole 24 ore! Non sono riuscita a staccare gli occhi dalla storia di Nadia ed Andrea.

Nadia è una ragazza trentenne, o come ama definirsi lei ventinovenne + uno, ha un lavoro che le piace ed è follemente innamorata del suo capo. Eh si... avete capito bene, è caduta nella ragnatela di Andrea, classico uomo d'affari bello e dannato e soprattutto rinomato playboy che non conosce la parola Amore.
Purtroppo i sentimenti che prova Nadia sono a senso unico, perché il suo capo la vede solo come una collega di lavoro, il suo braccio destro, che mette alla porta le sue conquiste di una notte o che gli prepara la valigia per uno dei suoi viaggi di lavoro.

Però, proprio quando Nadia sarà pronta a chiudere questo capitolo licenziandosi, Andrea la sorprenderà invitandola a cena. La cena si trasformerà in una notte di passione che porterà, al mattino dopo, pesanti conseguenze. 
Da bravo playboy qual è, la lascerà, come fa con tutte le altre, con un semplice bigliettino, perché spaventato dai sentimenti che stanno crescendo in lui.
(Mentre leggevo questa parte ho adorato Giovanna, la segreteria di mezz'età, perché ha dato voce ai miei pensieri... e so per certo che l'adorerete anche voi!!)

Nadia con il cuore spezzato deciderà di fuggire a Parigi, per cercare di ricominciare, confortata dall'amore dei suoi zii, e soprattutto per dimenticare " Lo Stronzo". 
Nonostante ci siano centinaia di chilometri che li separino, non riusciranno a voltare pagina e un incontro dettato dal caso li metterà faccia a faccia.
Riuscirà Andrea a riconquistare Nadia? Nadia sarà in grado di dargli una seconda possibilità? 
Non sarò di certo io a dirvelo... dovete leggere il libro!!

A fare da cornice a questa "rincorsa amorosa" due splendide città, descritte in maniera perfetta (vive nella mia mente): Torino e la città emblema dell'amore Parigi.

Durante la lettura, alternerete momenti in cui odierete o amerete Andrea e Nadia o vi sbellicherete dalle risate grazie alla famiglia un pò bizzarra di Nadia. In questa storia, la zia e la cugina avranno tutt'altro che un ruolo marginale, saranno la ragione e l'anima della protagonista.

La scrittrice è riuscita a raccontare una storia frizzante e carica di tormentata passione, così reale... perché ammettiamolo a chi non è mai capitato di innamorarsi e non essere corrisposti? 
O di innamorarsi di una persona così diversa da noi che per paura di soffrire, l'unica cosa che facciamo è scappare? 

Vi consiglio questo libro, perché ritroverete in Nadia qualcosa di voi!

Buona lettura!

VOTO: ❤❤❤❤/5


You Might Also Like

0 commenti

Reading Challenge

Reading Challenge

La Ruota delle Letture

La Ruota delle Letture