Recensione: "IL SEGRETO DI BLACK RABBIT HALL"

lunedì, marzo 06, 2017


Buon lunedì Lettori!

In questo inizio settimana voglio presentarvi una delle prime uscite letterarie di quest'anno:
"Il segreto di Black Rabbit Hall", romanzo di debutto di Eve Chace: scrittrice inglese che in poco tempo ha scalato le classifiche britanniche.





TITOLO: IL SEGRETO DI BLACK RABBIT HALL

AUTRICE: EVE CHASE
CASA EDITRICE: RIZZOLI
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2017
PREZZO: € 19.00                           E-BOOK: € 9.99
GENERE: NARRATIVA CONTEMPORANEA
PAGINE: 397 p.


TRAMA:
Amber Alton sa che il tempo scorre in modo diverso a Black Rabbit Hall, la grande casa famiglia dove lei, il suo gemello Toby, i piccoli Kitty e Barnes trascorrono le estati e le vacanze. Vacanze all'insegna della libertà, delle corse scalzi sulla spiaggia o tra i boschi. Il tempo a Black Rabbit Hall è immobile, eterno, nessuno fa caso agli orologi e sembra non accada mai nulla. Eppure una notte tempestosa qualcosa succede, qualcosa di terribile, e niente più è come prima. Sono passati oltre trent'anni quando Lorna arriva a Black Rabbit Hall, decisa a sposarsi in Cornovaglia, in una di quelle maestose e austere residenze che hanno il sapore di un'altra epoca. E un incontro col passato degli Alton, un'immersione totale, sconvolgente, nella stagione felice di una famiglia che sembra essersi dissolta tra le sale ormai fredde e umide, i soffitti crepati, le stanze polverose di quella grande casa. È tra quelle camere che Lorna scopre l'urgenza di capire cosa è accaduto a quei bambini e al tempo stesso di trovare risposte al proprio passato, disseppellendo ricordi e immagini della sua infanzia e della madre adottiva, scavando nei segreti che ancora segnano la sua famiglia. Con un romanzo intriso di atmosfere gotiche, Ève Chase ci conduce in un viaggio affascinante nel cuore di due donne, separate dai decenni eppure irrimediabilmente legate in un nodo di misteri e non detti che avvolge ogni pietra, ogni soglia, ogni gradino di Black Rabbit Hall.


RECENSIONE:

Sin dalle prime pagine mi ha subito intrigato, perchè è un romanzo dai tratti misteriosi e un pò gotici con personaggi mai banali.
La vera protagonista di questo romanzo è una tenuta in Cornovaglia passata di generazione in generazione nella famiglia Alton, chiamata Black Rabbit Hall, dove il tempo sembra fermarsi. Questa dimora è il filo conduttore della storia, perchè si trova al centro di due storie che viaggiano parallele ma su due linee temporali diverse.

Le due storie ci vengono raccontate alternandosi durante la lettura dei vari capitoli.
Ci troviamo alla fine degli anni 60' e Amber ci descrive la sua adolescenza in questa grande tenuta. 
Durante le vacanze, abitualmente la sua famiglia si trasferisce in Cornovaglia per poter vivere più liberamente e senza regole, allontanandosi completamente dalla vita rigida di Londra. Le giornate, qui, passano spensierate all'insegna di lunghe camminate nei boschi, corse lungo la spiaggia e ottimi pranzi a base di prodotti tipici.

A causa di un temporale, però, tutto cambia e la famiglia Alton non sarà più la stessa.

Trent'anni dopo, a Black Rabbit Hall arriva Lorna che è alla ricerca della perfetta location per il suo matrimonio con lo splendido ed innamorato Jon.
Nonostante la tenuta sia in cattive condizione, Lorna intuisce che questo è il posto perfetto e che c'è un legame profondo e allo stesso tempo sconosciuto per questa tenuta.
Così, nonostante le reticenze dello sposo  e della sua famiglia decide di ritornare in quel luogo per conoscere la storia della famiglia Alton e per riscoprire i propri ricordi andati perduti.

E' un romanzo che ti cattura e ti trasporta grazie alla sua semplice narrazione all'interno della famiglia Alton e nella vita dell'insegnante Lorna.

Le protagoniste sono molto diverse l'una dall'altra: Amber è una ragazza dal carattere forte e spensierato ed è legata alla sua famiglia, in particolare al suo gemello, Toby.
Questo suo carattere forte e responsabile traspare soprattutto dopo quel brutto temporale durante le vacanze di Pasqua, perchè ora tutto il peso della famiglia Alton è sulle sue spalle.
Lei, nonostante il costante vuoto e il senso di malinconia, è l'unica che cerca di reagire e superare il dolore che prova per cercare di andare avanti e costruirsi una vita superando le numerose difficoltà che deve affrontare. Soprattutto dopo il suo primo incontro con Lucian, figlio della nuova fidanzata del padre; i due sembrano piacersi sin da subito ma ci vorrà del tempo prima che i due possano capire che tra loro c'è molto di più di una semplice attrazione.

Lorna, invece è l'opposto, fin da subito l'ho trovata un pò superficiale e viziata, che quando ha un'idea in testa la porta avanti evitando i consigli altrui, ma ha anche un peso legato al suo passato che la opprime ed ossessiona. Appena intravede la tenuta, questo peso viene a galla e non potrà far altro che ripercorrere attraverso i ricordi della famiglia Alton i segreti che si celano e che in qualche modo la legano a questa famiglia.

Eve Chase ha il pregio di rendere vivi, grazie alla scrittura molto scorrevole, le atmosfere e i panorami della Cornovaglia che fanno da cornice a questa storia. Anche se questo è un genere letterario che non mi appartiene, con il suo modo di scrivere Eve Chace mi ha conquistato, trascinandomi in decenni differenti con personaggi splendidi che hanno qualcosa da raccontare.

Questa è una storia piena di amore, perdita, cambiamenti e segreti, che vi conquisterà totalmente!

VOTO: ❤❤❤❤/5

E voi lo leggerete? Ditemi cosa ne pensate!

Per acquistare il libro qui.



You Might Also Like

0 commenti

Reading Challenge

Reading Challenge

La Ruota delle Letture

La Ruota delle Letture