W...W...W...WEDSNEDAY #4

mercoledì, marzo 29, 2017

Buongiorno Lettori!!

Qui è da 2 giorni che splende il sole...MIRACOLO!!! Finalmente posso dire anch'io che la primavera è arrivata.









La scorsa settimana, a causa di numerosi impegni, ho saltato qualche appuntamento qui sul blog ma spero di recuperare; oggi essendo mercoledì vi ripropongo la rubrica ideata da Should be reading con l'intento di riportarvi le mie letture in corso, concluse e future della settimana appena trascorsa, rispondendo a 3 semplici domande:




Sono appena ai primi capitoli di questo romanzo, ma mi sta già piacendo molto perchè l'atmosfera e la storia raccontata mi riportano indietro nel tempo, quando leggevo le fiabe dei fratelli Grimm.
Vi lascio la trama:
In un avvallamento tra due montagne della Val d'Aosta, al tempo della Grande Guerra, sorge il borgo di Saint Rhémy: un piccolo gruppo di case affastellate le une sulle altre, in mezzo alle quali spunta uno sparuto campanile. Al calare della sera, da una di quelle case, con il volto opportunamente protetto dall'oscurità, qualche "anima pia" esce a volte per avventurarsi nel bosco e andare a bussare alla porta di un capanno dove vive Fiamma, una ragazza dai capelli così rossi che sembrano guizzare come lingue di fuoco in un camino. Come faceva sua madre quand'era ancora in vita, Fiamma prepara decotti per curare ogni malanno: asma, reumatismi, cattiva digestione, insonnia, infezioni... Infusi d'erbe che, in bocca alla gente del borgo diventano "pozioni" approntate da una "strega" che ha venduto l'anima al diavolo. Così, mentre al calare delle ombre gli abitanti di Saint Rhémy compaiono furtivi alla sua porta, alla luce del sole si segnano al passaggio della ragazza ed evitano persino di guardarla negli occhi. Il piccolo e inospitale capanno e il bosco sono perciò l'unica realtà che Fiamma conosce, l'unico luogo in cui si sente al sicuro. La solitudine, però, a volte le pesa addosso come un macigno, soprattutto da quando Raphael Rosset se n'è andato. Era inaspettatamente comparso un giorno al suo cospetto, Raphael, quando era ancora un bambino sparuto, con una folta matassa di capelli biondi come il grano e una spruzzata di lentiggini sul naso a patata...




Questo libro autobiografico racconta il viaggio solitario intrapreso da Cheryl Strayed attraverso le montagne degli Stati Uniti per ritrovare se stessa. E' una storia semplice che non nasconde nulla al lettore e dà molti spunti di riflessione, perchè ogni tanto accade a tutti di smarrire la strada.



Non ho ancora le idee chiare su quale sarà la mia prossima lettura, sicuramente mi baserò molto sulle challenge a cui sto partecipando.
Molto probabilmente sarà:


Trama: Tomàs è una persona come tante. E, come tante, crede poco in se stesso, subisce la vita ed è convinto di non possedere gli strumenti per cambiarla. Ma una sera si ritrova proiettato in un luogo sconosciuto che riaccende in lui quella scintilla di curiosità che langue in ogni essere umano. Incomincia così un viaggio simbolico che, attraverso una serie di incontri e di prove avventurose, lo condurrà alla scoperta del proprio talento e alla realizzazione dell'amore: prima dentro di sé e poi con gli altri. Con questa favola moderna che offre un messaggio e un massaggio di speranza, Massimo Gramellini si propone di rispondere alle domande che ci ossessionano fin dall'infanzia. Quale sia il senso del dolore. Se esista, e chi sia davvero, l'anima gemella. E in che modo la nostra vita di ogni giorno sia trasformabile dai sogni.


Alla prossima settimana!


You Might Also Like

0 commenti

Reading Challenge

Reading Challenge

La Ruota delle Letture

La Ruota delle Letture