Recensione: "IN VIAGGIO CON AUGUST"

mercoledì, aprile 12, 2017

Buongiorno Lettori!

Aprile e Maggio saranno dei mesi di grandi cambiamenti ed impegni, perciò abbiate pietà di me se non riuscirò ad essere costante con la pubblicazione dei post.
Oggi, per farmi perdonare per la mancata pubblicazione delle prossime uscite letterarie, vi voglio parlare di un libro che mi ha colpito dritto al cuore!





TITOLO: IN VIAGGIO CON AUGUST

AUTRICE: CATHERINE RYAN HYDE
CASA EDITRICE: AMAZON CROSSING
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2016
PREZZO: € 9.99                                   E-BOOK: € 4.99
GENERE: NARRATIVA 
PAGINE: 398 p.


TRAMA:
August Schroeder è un insegnante delle superiori stanco, deluso e provato dalla vita. Dalla morte del figlio le sue giornate trascorrono lente e vuote, con un solo obiettivo, che arrivi l’estate per intraprendere un lungo viaggio in camper con la sola compagnia del suo cane Woody. Meta: il Parco di Yellowstone.
Eppure, già a poche ore dalla partenza, sembra che i piani di August debbano essere rivisti. Il camper si ferma infatti nel mezzo del deserto e il costo della riparazione minaccia di intaccare il budget già risicato destinato al viaggio.
Poi, a sorpresa, il meccanico gli fa una strana proposta: se August porterà i suoi due figli con sé per tutta l’estate, gli abbuonerà il conto della riparazione. August è combattuto. Lui deve andare a Yellowstone, l’ha promesso a Phillip, è il viaggio che avrebbero dovuto fare lui e il figlio e che non hanno mai fatto. D’altro canto, come accollarsi la responsabilità di due ragazzini di dodici e sette anni senza sapere nulla di loro?
Quello che né August né tanto meno i piccoli Seth e Henry possono prevedere è che quel viaggio cambierà il destino di ciascuno di loro.
In viaggio con August è uno struggente romanzo “on the road”, tra panorami incontaminati e incontri inconsueti.



RECENSIONE:

August è un professore di scienze che ama la natura, passione trasmessa anche al figlio Philip. 
Ogni estate, con il loro camper partivano alla scoperta dei parchi naturali disseminati in tutta l'America; purtroppo però ora non è più così: da due anni a questa parte nel camper non vengono più caricate 3 sedie da campeggio ma una sola. Un incidente stradale si è portato via l'unica ragione di vita di August: suo figlio e di conseguenza il suo matrimonio.

Rimasto solo, August decide comunque di rispettare la promessa fatta al figlio e parte verso il parco di Yellowstone, ma un guasto al motore potrebbe rovinare tutti i suoi piani.
L'unica cosa che può fare è sperare ed aspettare che il meccanico che l'ha soccorso porti a termine il suo lavoro.

Proprio quando pensa che nulla sia più possibile e l'unica soluzione sia ritornarsene a casa e rimandare il viaggio alla prossima estate, Wes, il meccanico, lo sorprende facendogli una proposta molto insolita: prendere con sè i suoi figli per l'estate e la riparazione sarà completamente gratuita.
Dopo qualche tentennamento, August decide di farsi accompagnare da questi due ragazzini di soli 7 e 12 anni e così inizia il loro straordinario viaggio, insieme all'iperattivo cane Woody, attraverso i parchi naturali, le serata all'aperto a cucinare marshmallow e lunghe camminate alla scoperta della natura.

Il loro rapporto non sarà sempre facile, ma riusciranno ad instaurare uno splendido rapporto destinato a durare nel tempo.

E' un libro che va assolutamente letto, perchè con la sua delicata penna l'autrice riesce a regalare un'avventura che sembra reale e ricca di emozioni perchè tratta argomenti molto profondi e difficili come la morte e il problema dell'alcolismo.
Ci viene raccontato un viaggio sincero, contenitore di storie che si intrecciano ed hanno come fine comune la ricerca di riscatto.

Mi sono piaciuti tutti e 3 i personaggi, perchè tutti hanno dato molto per rendere la storia emozionante e ricca di significati.
Proviamo subito empatia e commozione per August a causa della sua storia commovente. La perdita di un figlio ti segna profondamente, ma grazie ad Henry e Seth il dolore che prova si allevierà almeno in parte perchè gli mostreranno che c'è speranza per tornare a vivere.

Questi due ragazzi sono davvero eccezionali: Seth, nonostante abbia solo 12 anni, ha dovuto affrontare responsabilità molto grandi per la sua età; perciò ora si ritrova a comportarsi come una persona adulta sempre pronta a compiacere gli altri.
E poi, c'è Henry, forse il personaggio che mi è piaciuto di più di tutti, un ragazzino chiuso in se stesso e taciturno che capisce quando è il momento giusto per parlare, perchè spesso il silenzio dice molto di più delle parole.

Non mi resta che dirvi: leggete questo libro perchè merita davvero! E' un libro perfetto perchè dietro a ogni pagina ci sono un sacco di punti di riflessione che vanno colti.

Buona lettura e a presto!

Un bacio




You Might Also Like

2 commenti

Reading Challenge

Reading Challenge

La Ruota delle Letture

La Ruota delle Letture